Progetto I.C.S. – UTA

I.C. S. – UTA (CA)

Candidatura N. 13702

2 – 12810 del 15/10/2015 -FESR – Realizzazione AMBIENTI DIGITALI

Titolo progetto: Spazi Alternativi per l’Apprendimento e Postazioni Informatiche

Riepilogo moduli tipo 10.8.1.A3 – Importo finanziato: € 22.000,00

Tipologia

Postazione informatica:

- Massimale € 2.000,00 – Costo € 1.700,00

Spazio multifunzionale e multimediale:

- Massimale € 20.000,00 – Costo € 17.200,00

TOTALE FORNITURE:  Costo € 18.900,00

Descrizione progetto

Spazio multifunzionale
Si intende con il presente progetto realizzare presso la Scuola Primaria di Via Regina Margherita, uno spazio multifunzione per la didattica innovativa, composto da tre aree funzionali e correlate: Area della Creatività, Area della Condivisione e Area della Presentazione.
L’ambiente, di dimensioni sensibilmente più ampie di un’aula si potrà trasformare in base alle esigenze della didattica, per accogliere attività diversificate, consentendo lavori individualizzati (con particolare attenzione agli interventi didattici per alunni con D.S.A e B.E.S.), di gruppo, di classe o più classi (gruppi aperti, verticali, ecc.); di sezioni della scuola dell’infanzia. Si intende nello specifico modificare e adeguare lo spazio presso il quale è stato allestito il laboratorio di informatica della Scuola Primaria di via Regina Margherita, che viene utilizzato da tutte le classi del plesso e da alcune sezioni delle scuole dell’infanzia per renderlo attualizzato dal punto di vista informatico e adeguato alle nuove esigenze metodologiche – didattiche. Si prevede l’utilizzo di arredi e tecnologie che permettano la rimodulazione degli spazi in coerenza con l’attività
prescelta. L’ambiente multifunzionale sarà, inoltre, reso disponibile ai docenti per attività di formazione – autoformazione, aggiornamento, consultazione di dati e software. Questo spazio laboratoriale, quindi, riveste ora e rivestirà ancor di più al termine del progetto una grande importanza per il conseguimento dei vari obiettivi specifici esplicitati in seguito e per la piena realizzazione del P.O.F. dell’Istituto.
Odiernamente il laboratorio è dotato di n°15 PC che risultano obsoleti sia per quanto concerne le caratteristiche hardware che per il software di cui sono dotati e verranno quindi sostituiti da PC Notebook e PC/Tablet. Le tre aree funzionali saranno così organizzate. L’area di “Presentazione” sarà costituita dal “Sistema LIM” e da postazioni di visione / ascolto modulabili; potranno in quest’area essere utilizzati anche i PC Notebook. Un’area che verrà denominata “ISOLA”, sarà allestita al centro della sala, verrà dedicata alla “Creatività” e verrà costituita da arredi fissi già presenti in loco ove saranno posizionati PC Notebook e i PC/Tablet. La terza area sarà chiamata “di condivisione” e sarà costituita da banchi modulari ove gli alunni potranno (guidati dagli insegnanti) riflettere sulle esperienze didattiche ed esprimere il proprio pensiero, condividere idee, ecc. E’ prevista uno spazio ove sarà possibile mettere in carica i supporti tecnologici che potranno essere riposti in un apposito armadio con serratura. Verrà quindi risolta la problematica attuale inerente alla connessione internet non presente su tutti i PC per problemi legati al cablaggio degli stessi e a delle problematiche logistiche dovute a deficit strutturali del laboratorio.

Postazione informatica
Si intende, inoltre, con il presente progetto dotare la Sede Centrale dell’Istituto di una Postazione Informatica per consentire l’accesso al sito ai dati e ai servizi digitale della scuola (sito web). La postazione verrà installata in un area dell’edificio facilmente accessibile all’utenza e al personale in servizio nell’istituto.

Obiettivi specifici 

- Innovare e rinnovare attraverso la creazione di uno spazio laboratoriale multifunzionale, multimediale e mediante la predisposizione di una postazione informatica per l’accesso ai dati e ai servizi digitali della scuola.
- Accrescere e migliorare la dotazione tecnologica presente nell’Istituto e renderla più idonea alle nuove esigenze didattiche – metodologiche.
- Adeguare la rete cablata e wireless.
- Ridurre l’incidenza del fallimento formativo precoce:
Interventi di sostegno agli studenti caratterizzati da particolari difficoltà e fragilità, tra cui anche alunni con disabilità (azioni di tutoring e mentoring, attività di sostegno didattico e di counselling, attività integrative, ecc.).
- Migliorare delle competenze chiave degli allievi:
Azioni specifiche per lo sviluppo di linguaggi e multimedialità – dell’espressione creativa;
Azioni di integrazione e potenziamento delle aree disciplinari di base (lingua italiana, lingue straniere, matematica, scienze, nuove tecnologie e nuovi linguaggi, ecc.) anche tramite percorsi on-line.
- Migliorare le capacità di auto-diagnosi, auto-valutazione e valutazione delle scuole e di innovazione della didattica:
Interventi per misurare il livello di apprendimento degli studenti nelle diverse aree disciplinari.
- Diffondere la società della conoscenza nel mondo della scuola e la formazione e adozione di approcci didattici innovativi:
Azioni volte alla promozione di percorsi di e-learning, anche attraverso la realizzazione e/o l’utilizzo di video lezioni strutturate per gli alunni.
Formazione del personale della scuola su tecnologie e approcci metodologici innovativi.
- Sviluppare negli alunni la propensione a “star bene” nei contesti formativi, attraverso il miglioramento della sicurezza e della fruibilità degli ambienti scolastici (spazi, classi e laboratori):
Interventi di riqualificazione degli edifici scolastici (efficientamento energetico, sicurezza, attrattività e innovatività, accessibilità, connettività), anche per facilitare l’accessibilità degli alunni con disabilità.

Risultati attesi

Realizzare uno spazio multifunzionale, inteso come classe ampliata e “alternativa”.
Realizzare una Postazione informatica per l’accesso ai dati e ai servizi digitali.
Rendere più efficiente l’accesso ad Internet.
Implementare la sicurezza nell’uso di Internet con strumenti che impediscano l’azione di virus e malware e se possibile l’accesso a siti inadatti ad un contesto scolastico.
Sostenere e agire per l’integrazione degli studenti con disabilità e svantaggi e/o deficit socio-culturali e linguistici.
Ridurre il fallimento formativo precoce mediante azioni mirate al miglioramento della qualità e dell’efficacia del sistema di
istruzione:
- rafforzare le competenze chiave degli allievi;
- potenziare i livelli di apprendimento;
- sviluppare le competenze nell’utilizzo delle nuove tecnologie;
- incoraggiare la creatività e l’innovazione.
Utilizzare gli strumenti informatici per proporre video lezioni strutturate e/o attività di ricerca e per verificare il livello di competenze acquisito.
Riqualificare le strutture e degli spazi educativi (laboratorio di informatica) anche per facilitarne l’accessibilità.

Riorganizzazione del tempo-scuola

Lo spazio polifunzionale e multimediale alternativo all’alula che verrà predisposto presso la Scuola Primaria di via Regina Margherita sarà utilizzato da tutte le classi del plesso e da alcune sezioni della scuola dell’infanzia secondo una calendarizzazione concordata in orario curricolare.
Il laboratorio in tale orario sarà accessibile anche agli insegnanti di sostegno e non che vi si potranno recare con alunni con disabilità o con piccoli gruppi di alunni in difficoltà di apprendimento.
Non si esclude e anzi si auspica che lo stesso possa essere utilizzato per la realizzazione di progetti inseriti nel P.O.F. che prevedano uno svolgimento delle attività in orario extrascolastico.
Si prospetta, inoltre, un suo utilizzo da parte del personale per attività di formazione – autoformazione, aggiornamento, consultazione di dati e software.

Riorganizzazione didattico-metodologica

Si mira a integrare un approccio ai contenuti delle aree disciplinari lineare, sequenziale, strutturato, argomentativo e per lo più deduttivo proprio di un insegnamento “tradizionale” con le logiche di ipertestualità, reticolarità ed esplorazione introdotte da Internet.
Si intende favorire un utilizzo dei contenuti multimediali e/o di materiali strutturati sia per le attività argomentative, esplorative, esperienziali che per alcune attività inerenti alla verifica e all’acquisizione delle competenze e delle conoscenze.

Innovazione curricolare

Per quanto concerne il curricolo in generale. La competenza digitale legata ad ogni ambito disciplinare che la scuola
cercherà di trasmettere andrà concepita e articolata secondo diverse componenti:
• base conoscitiva;
• saper “leggere” le tecnologie;
• saper usare/adattare le tecnologie ai diversi contesti;
• intersezione con “competenze chiave” di altro tipo.
L’obiettivo didattico non sarà contemplato nel software o nel contenuto digitale ma risiederà nelle capacità, nelle competenze e nelle strategie di pensiero che essi consentiranno di far emergere.
Verranno perseguite delle macro-abilità principali, quali quelle orientate alla scrittura, quelle orientate al calcolo elettronico, alla rielaborazione dell’informazione, all’analisi critica e alla collaborazione.
Particolari valenze avranno le operazioni cognitive connesse all’attività di scrittura.
In sintesi la scrittura elettronica potrebbe favorire:
• immediatezza espressiva, resa possibile dalla consapevolezza della facile corregibilità del testo, che può essere utile per liberare dall’ansia della pagina bianca;
• ricerca di una migliore capacità argomentativa, favorita dal poter agevolmente ritornare a più riprese sul testo;                                                                     • capacità di organizzare idee in forma gerarchica (per mezzo di quegli ambienti specializzati per strutturare scalette che vanno sotto il nome di outliner); • forme di collaborazione interpersonale più strette.

Utilizzo di contenuti digitali

I contenuti digitali (video, audio, lezioni digitali, siti web con elaborati 3d di luoghi, ecc.) verranno proposti agli allievi previa selezione dei docenti.
Naturalmente non tutte le lezioni verteranno su un utilizzo di questi contenuti che a discrezione dei docenti costituiranno una valida integrazione e un contributo prezioso per stimolare l’attenzione, la partecipazione, l’interesse e la riflessione nonché la rielaborazione dei contenuti stessi.

Strategie di intervento adottate dalla scuola per le disabilità

Metodologia orientata all’inclusione attraverso l’adozione di strategie favorenti quali:
- lavoro per gruppi, percorsi laboratoriali, utilizzo delle nuove tecnologie per l’integrazione scolastica.
- Attivazione di percorsi di continuità nel passaggio dell’alunno disabile tra ordini di scuola.
- Incontri periodici dei G.L.H.O.
- Applicazione della L.170/2010 e della Direttiva sui BES.
- Puntuali verifiche di PEI e PDP da parte delle équipe pedagogiche e dei consigli di classe.
- Raccordo con le strutture territoriali che seguono i minori.
- Attività di coordinamento delle Funzioni Strumentali per i processi di integrazione (n.1 docente per ordine di scuola).

Elementi di congruità e coerenza della proposta progettuale con il POF della scuola

 La proposta progettuale è in linea con il P.O.F. dell’Istituto.

L’utilizzo dei PC, dei Tablet/PC e della L.I.M. (con la possibilità di potere utilizzare una connessione Internet) nelle attività didattiche, nelle attività di progettazione, di report a consuntivo, di programmazione riveste un’importanza notevole e fondamentale nella “vita” dell’Istituto.
Progetti inseriti nel POF coerenti col presente Progetto:
- Sbagliando si impara
- Rally Matematico Transalpino
- Propedeutica al latino
- An English Adventure
- Progetti di ampliamento dell’offerta formativa nella scuola dell’infanzia.

Si evidenzia che è stato portato a termine il Programma di Formazione Regionale sull’utilizzo delle L.I.M., cui l’Istituto ha aderito e al quale ha partecipato la quasi totalità dei docenti, che ha previsto l’utilizzo della rete internet per le lezioni frontali e del laboratorio per attività di consulenza e supporto da parte dei “Master Teacher”.
Il link al P.O.F. a.s. 2014/2015 dell’Istituto è il seguente:

http://www.ics-uta.gov.it/wp-content/uploads/2014/12/POF-2014-2015.pdf

Descrizione del modello di ambiente che si intende realizzare

Spazio multifunzionale.

Si intende con il presente progetto realizzare, ove odiernamente è sito il laboratorio di informatica della Scuola Primaria di Via Regina Margherita, uno spazio multifunzionale per la didattica innovativa, composto da tre aree correlate. L’ambiente si potrà trasformare dinamicamente in base alle esigenze della didattica, per accogliere attività diversificate, consentendo lavori individualizzati (con particolare attenzione agli interventi didattici per alunni con D.S.A e B.E.S.), di gruppo, di classe o più classi (gruppi aperti, verticali, ecc.) della scuola primaria, di sezioni delle scuole dell’infanzia. Si prevede l’utilizzo di arredi e tecnologie che permettano la rimodulazione degli spazi in coerenza
con l’attività prescelta. Alcune delle attrezzature (PC – PC/Tablet – Cuffie) potranno essere custodite in apposito armadio. E’ prevista una piccola area dove sarà possibile metterle in carica in sicurezza. L’ambiente multifunzionale sarà reso disponibile ai docenti per attività di formazione – autoformazione, aggiornamento, consultazione di dati e software. Le tre aree funzionali saranno così organizzate.L’area di “Presentazione” sarà costituita dal “Sistema LIM” e da postazioni di visione / ascolto modulabili; potranno in quest’area essere utilizzati anche i PC Notebook. Sarà allestita sulla parte sinistra della sala in riferimento all’ingresso. Un’area che verrà denominata “ISOLA”, sarà allestita al centro della sala, verrà dedicata alla “Creatività” e verrà costituita da arredi fissi già presenti in loco ove saranno posizionati PC Notebook e PC/Tablet. La terza area, verrà allestita sulla parte destra della sala. Sarà chiamata “di condivisione” e sarà costituita da banchi modulari ove gli alunni potranno (guidati dagli insegnanti) riflettere sulle esperienze didattiche ed esprimere il proprio pensiero, condividere idee, ecc.

Postazione informatica.

Si intende, inoltre, con il presente progetto dotare la Sede Centrale dell’Istituto di una Postazione Informatica per consentire l’accesso al sito ai dati e ai servizi digitale della scuola (sito web). La postazione verrà installata in un area dell’edificio facilmente accessibile all’utenza e al
personale in servizio nell’Istituto: in prossimità degli Uffici di Segreteria e dell’ingresso dell’edificio.

Riepilogo Spese Generali

 Voce di costo  Valore massimo  Valore inserito
 Progettazione  2,00 % (€ 440,00)  € 440,00
 Spese organizzative e gestionali  2,00 % (€ 440,00)  € 440,00
 Piccoli adattamenti edilizi  6,00 % (€ 1.320,00)  € 1.120,00
 Pubblicità  2,00 % (€ 440,00)  € 440,00
 Collaudo  1,00 % (€ 220,00)  € 220,00
 Addestramento all’uso delle attrezzature  2,00 % (€ 440,00)  € 440,00
 TOTALE SPESE GENERALI           (€ 3.100,00)  € 3.100,00
 TOTALE FORNITURE  € 18.900,00
 TOTALE PROGETTO  € 22.000,00

Impegni / Festività

  • 23 ottobre 2017GLHO Sc. Primaria
  • 23 ottobre 2017 15:00Consigli di Classe Sc. Secondaria - Corso A
  • 25 ottobre 2017 15:00Consigli di Classe Sc. Secondaria - Corso C e 3^ D
  • 26 ottobre 2017 15:00Consigli di Classe Sc. Secondaria - Corso B
AEC v1.0.4

Archivi